Altro che donazione…

6 Giu

il-Segreto

Sul numero de “La Provincia” del 4 giugno scorso, viene riservato un ampio titolo al centro della pagina n. 24 per rendere onore all’atto caritatevole di una signora rivoltana di adozione (come riportato nell’articolo).
Noi di Rivolta delle Idee abbiamo evitato fino adesso di fare luce su un argomento delicato come quello che riguarda la sede di “Camminiamo Insieme”, che potrebbe essere usato per accusarci di insensibilità.
Che però si celebri anche sui giornali una tale “donazione” è oltremodo oltraggioso nei confronti dei cittadini rivoltani.
Ebbene sì, la fondazione, oltre ad aver sponsorizzato la ristrutturazione della casa per la modica somma di € 300.000 (fino a qui intervento veramente meritevole), paga mensilmente un’ulteriore somma di 1.000 euro alla signora benefattrice a titolo di alimenti!!!! Al di là del termine usato nell’atto di donazione, la fondazione paga una sorta di canone di locazione a vita alla “donatrice” per un importo annuo di 12.000 euro.
A completamento dell’opera bisogna aggiungere che l’incarico per il progetto di ristrutturazione è stato ovviamente conferito al presidente della commissione edilizia…proprio uno di quelli che ha difeso a spada tratta il progetto del nuovo asilo.
Ma proviamo ad analizzare bene la situazione ed a guardare oltre la “villa di famiglia” da ristrutturare…infatti dietro c’è un bel terreno edificabile, posto proprio alle porte del centro storico e appetibilissimo anche in questo periodo di crisi. Staremo a vedere chi lo acquisterà…
Dispiace rilevare che Rivoltiamo, anche attraverso il CDA dell’ex ECA, abbia favorito un’associazione per l’assistenza alla disabilità, compromettendo però la struttura realizzata ex novo dalle Suore Adoratrici per le stesse finalità sul medesimo territorio. Struttura sviluppata, pensata e realizzata interamente all’interno del complesso del ricovero Spinelli e che adesso, è ampiamente sottoutilizzata. Anche in questo caso una inequivocabile prova di gestione delle risorse del territorio da chi è preposto ad amministrarle e governarle: non si è scelto di creare una sinergia tra risorse al fine di offrire un servizio migliore, ma una pericolosa concorrenza.
Per ora però, tanto per cambiare, l’unica che si è trovata con le tasche alleggerite è la fondazione, strumento per benefattori e beneficiari…

Annunci

Una Risposta to “Altro che donazione…”

  1. silvia 11 giugno 2014 a 11:46 #

    ho pensato anche io la stessa cosa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: