Archivio | novembre, 2014

Piccola riflessione

16 Nov

Nel momento in cui scrivo questo articolo sono ormai diverse ore che sta piovendo in modo insistente. Non è una novità, in questo periodo dell’anno è frequente questa situazione e, con il passare degli anni, la piovosità aumenta sempre più. Oggi ci sono anche le bombe d’acqua, odioso termine che rende bene l’idea di quei fenomeni atmosferici che scaricano abbondanti quantità d’acqua in brevissimo tempo.
Nel momento in cui scrivo, il livello dell’Adda ha superato il primo limite di guardia. Il pensiero va a tutti quelli che sono prossimi al fiume, immagino i loro stati d’animo. Li comprendo.
Nel momento in cui scrivo provo a pensare a come sarebbe la situazione con la centrale idroelettrica voluta da Calvi & C. Non dirò che sarà sicuramente più pericolosa ma lo sospetto fortemente. Un corpo estraneo, regolato da chissà chi, che controlla il flusso di un fiume in piena. E’ sconcertante, è inquietante. Tutto questo per consentire di produrre qualche chilowatt di energia elettrica ad un privato. Il pensiero adesso va a Calvi & C.: che coraggio hanno di autorizzare una cosa del genere e dormire tranquilli?

Annunci