Sarà perchè Rivoltiamo

24 Lug

RPConsiderato che è già da qualche tempo che non torniamo sull’argomento del progetto della nuova scuola materna, cogliamo l’occasione per parlarne ancora analizzando la variante presentata quest’anno (che porta la novità di ridurre di una sezione la scuola) alla luce dell’ultimo parere di conformità dell’ASL. Il parere è favorevole, con la prescrizione di controllare i calcoli delle superfici (ma guarda un po’…) in quanto la nuova scuola materna farebbe venir meno la superficie minima scoperta necessaria alla scuola media. Infatti esaminando la tavola progettuale n. 10 ci si accorge che i calcoli delle superfici sono confusi ed errati (manco le operazioni di terza elementare sanno fare). In sintesi questo è quello che si può notare:

• il numero delle classi delle scuole medie ed elementari sono inferiori alla reale capacità dei plessi scolastici (alle elementari sono previste 16 classi, quando la capienza è maggiore, basti pensare che alcuni anni fa si arrivava alla sezione D ed E; alla media sono previste 7 classi, quando anche qui si arrivava alla sezione D). Questo comporta una sottostima delle aree necessarie. L’avevamo già evidenziato in passato.

• La superficie globale del lotto è argomento controverso anche per i progettisti. A volte ha estensione di mq 25.537, considerando la roggia Rivoltana (!!!), il parcheggio delle auto, la sede degli Alpini e la vecchia scuola media in disuso nonché gli stalli dei pullman a lato strada (per giunta fuori dalla recinzione delle scuole). Altre volte invece il lotto è di mq 20.679,23 (somma delle aree delle 3 scuole, materna, elementare e medie).

• La legge (l’arcinoto DM 18/12/1975) prevede che i lotti su cui insistono gli edifici scolastici debbano avere un’ estensione superiore a 3 volte l’area coperta dai fabbricati. Prendendo per buono quanto dichiarato sulle tavole (e a questo punto qualche dubbio è lecito), l’edificio della scuola media copre mq 2.167,63 ed insiste su un lotto di mq 6.228,63. Il rapporto non è superiore ad 1/3 come dichiarato sul progetto ma inferiore!!!

• Si rileva oltretutto che nella superficie coperta della scuola media non è stata inserita la nuova mensa scolastica, il suddetto rapporto sarebbe ancora più sbilanciato di diverse centinaia di metri quadrati.

• La scuola media ed elementare resterebbero totalmente prive di spazi per attività all’aperto, infatti la scuola materna sorgerebbe proprio sulla pista di atletica, di salto in lungo e dei campi di basket e pallavolo.

Ribadiamo nuovamente il concetto: la scuola materna (anche se è stata ridotta) non ci sta in quel lotto. E’ una forzatura ed uno scempio troppo grande. Lasciate stare, fate figura migliore e non sommergereste i rivoltani di debiti. A confermare che i membri di questa giunta non sono tanto pratici di costruzione e manutenzione di scuole, è giunta in comune in questi giorni la comunicazione da parte dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali che chiede informazioni sulla realizzazione dell’ottava meraviglia del mondo: la tettoia di lamiera davanti all’ingresso della scuola elementare. Non solo, chiede anche un accertamento sull’installazione dei pannelli fotovoltaici sul medesimo edificio. Sì perché, si dà il caso, che l’edificio scolastico è probabilmente tutelato come bene storico culturale, ed ogni intervento deve essere autorizzato dalla soprintendenza. Naturalmente il dott. ing. Carera queste cose le ignorava quando ha progettato e realizzato quella meraviglia… Anche alla luce di questo episodio, vi invitiamo a non inseguire sogni irrealizzabili ma di badare ad amministrare il paese coscienziosamente. La manutenzione del paese è carente su tutti i fronti, in quattro anni non avete realizzato nessuna opera pubblica che non sia stata il rattoppo delle buche nelle strade e l’incollaggio (con prodotti ad alta adesività, ricordiamolo) delle pietre che si staccano in piazza. A dimostrazione di questa mancanza, in municipio l’aria condizionata non funziona ormai da anni e la temperatura in questi ultimi giorni è insostenibile per gli impiegati ed il pubblico, tanto da creare problemi alla salute. A questo punto però la situazione è piuttosto grave e dovranno porvi presto rimedio trovando i soldi necessari a sostenere la riparazione…magari riducendo di un’altra sezione il progetto della scuola materna…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: