Tag Archives: Cremo
Immagine

#salviamoilCremo

8 Ott

#salviamoilCremo

Ricordiamo che sulla piattaforma firmiamo.it è attiva la petizione per chiedere di fermare la cementificazione di uno dei parchetti pubblici storici di Rivolta. Trovate tutto a questo link: http://firmiamo.it/salviamo-il-parco–del-cremo–a-rivolta-d-adda–cr

Firmate!

#salviamoilCremo

Annunci

SALVIAMO IL PARCO DEL CREMO E LE AREE VERDI IN FREGIO ALLA SP90. FIRMA LA PETIZIONE ON-LINE

28 Ago
Dedica 3 minuti del tuo tempo per SALVARE IL PARCO DEL CREMO.
Avrai saputo che la Giunta Rivoltiamo ha reso edificabile il PARCO PUBBLICO denominato “del Cremo” ubicato in Via Due Giugno.
Con questa petizione intendiamo sensibilizzare il Sindaco Calvi affinché, anche lui, non caratterizzi il Suo mandato di Sindaco sottraendo ai Rivoltani un pezzo di paese come già successo in passato con il CINEMA ARISTON/Giunta PDL Lega.
L’obiettivo e’ quello di far sottoscrivere a te ed ai membri maggiorenni della tua famiglia la petizione.
Questo e’ solo una parte delle azioni di contrasto che intendiamo attivare affinché il parco pubblico e le fasce verdi cuscinetto non vengano CEMENTIFICATE.
Grazie per l’attenzione.
Il gruppo di lavoro “RIVOLTA DELLE IDEE”
 ImmagineImmagine

Il tutto è più della somma delle parti

14 Giu

Cremo

Gli alberi guardiani di un parco assistono a molti momenti della vita delle persone. Se potessero parlare, racconterebbero di chi lì ha dato il primo bacio, di chi ha vinto partite a pallone improvvisate, o di chi ha confessato agli amici i propri segreti. Queste sono solo alcune delle cose che possono accadere in un parco.
Continua a leggere

Vi sveliamo la variante al PGT – Come trasformare il ferro in oro

7 Giu

Alchimia

E’ ormai di dominio pubblico che l’amministrazione comunale stia studiando una variante al PGT. A giudicare dagli incarichi conferiti e dall’avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) ci saremmo aspettati chissà quali sconvolgimenti. Ed invece, ancora una volta siamo rimasti sorpresi. La dimensione delle superfici è così modesta che, probabilmente, non era nemmeno necessaria la VAS con tutto il dispiegamento di risorse annesse e connesse.
Continua a leggere